Luglio 19, 2019
Booking.com

La settimana santa in Puglia

La Settimana Santa in Puglia è uno dei momenti di maggiore coinvolgimento spirituale per la comunità religiosa. Sono giorni di riflessione e di cordoglio che culminano nei festeggiamenti della domenica di Pasqua.

In Puglia, i riti paraliturgici della Settimana Santa sono organizzati dalle confraternite laiche più antiche, risalenti anche al 1200, e ogni città ha un modo proprio di vivere con intensità le processioni del venerdì Santo, conosciute con il nome di ‘Misteri’.

 In passato i Misteri erano rappresentazioni recitate dei testi del Vangelo, soprattutto della passione di Cristo.

Si trattava di veri drammi a carattere religioso che furono messi al bando con il Concilio di Trento. A metà Cinquecento, infatti, per ovviare al divieto di queste rappresentazioni, furono trasformate in processioni, dove statue di legno o di cartapesta presero il posto degli attori.

È a Taranto la processione dei Misteri più spettacolare ed emozionante. Le cerimonie della città sono organizzate dalle due confraternite laiche più importanti: la confraternita di Maria Santissima Addolorata e San Domenico e la confraternita di Maria Santissima del Carmine.

processione misteri
Alla prima spetta la preparazione della processione della notte tra il giovedì e il venerdì Santo, conosciuta, appunto, con il nome di processione dell’Addolorata. A questa segue la processione dei Misteri, della durata di quindici ore.

processione misteri
confratelli del Carmine, vestiti in abito bianco, scalzi e incappucciati a volto coperto, camminano a passo lento, intonando canti e lamenti di cordoglio e creando così un’atmosfera intensa che tanto deve all’antica teatralità del Cinquecento.

processione misteri

La processione dei Misteri inizia il venerdì Santo alle ore 17. Il ‘troccolante’ apre il corteo dalla porta della Chiesa del Carmine, seguito dalla banda che scandisce la marcia funebre e dal gonfalone nero, dove su un lato è rappresentato un angelo e sull’altro il volto di Gesù con la corona di spine. 

Infine arriva la croce dei Misteri, in cui sono raffigurati i simboli della Passione. Le statue (Cristo, l’Ecce Homo, la Cascata, il Crocefisso, la Sacra Sindone, Gesù Morto, l’Addolorata) sono trasportate a braccia dai confratelli per tutta la durata della processione fino alle 9 del sabato mattina.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Autentici #borghi con un fascino senza tempo #edenpuglia https://t.co/meWUmbaH6i
Una #Puglia sconosciuta e affascinante, vi aspetta per iniziare un tour emozionante, alla scoperta del periodo medi… https://t.co/ndnghB1F2M
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della #Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascin… https://t.co/i4V3Dkflds
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

Posti da visitare vicino Otranto

Posti da visitare vicino Lecce   

Vacanze in Puglia al mare, dove andare

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia, cosa vedere e cosa fare

Visitare Apricena, cosa vedere e cosa fare