Agosto 18, 2019
Booking.com

Boschi e sentieri nel Gargano

Sono diversi e numerosi i sentieri naturalistici nel Gargano, dove il Parco Nazionale del Gargano, con la Foresta Umbra, è uno dei più belli d'Italia, con le sue estese foreste di alberi secolari, gli altopiani carsici e la macchia mediterranea. 

Per scoprire la natura, i panorami e le bellezze di questa terra generosa tra gli itinerari facilmente percorribili a piedi, i preferiti sono senz'altro i sentieri che conducono a Mulanna, i sentieri dei Mergoli, il sentiero del Torrente Romandato e Bosco Quarto.

Sentiero Mulanna

Si può approfittare delle belle giornate per programmare un'escursione verso la piana di Mulanna, da dove spaziare con lo sguardo e godere di un bel panorama difficilmente visibile altrove. Su questo altopiano carsico il bosco lascia spazio a doline e felceti, con piccoli gruppi residui di piante di cerro basse e contorte che cedono definitivamente il passo ai pascoli. 

sentiero mulannaDalla piana di Mulanna si può proseguire verso il Monte Calvo e il Monte Calvello, per ammirare il Lago di Varano in lontananza. Tra la fauna presente con un po' di fortuna si possono incontrare esemplari di Allodola e uccelli predatori come il raro Biancone, oltre ad altri rapaci come la Poiana e il Gheppio che, approfittando delle termiche, si librano nel cielo terso.

monte calvo

La piana di Mulanna è raggiungibile da San Giovanni Rotondo imboccando la statale in direzione di Cagnano Varano, svoltando dopo una decina di chilometri e percorrendo la strada bianca che costeggia il Canale del Conte, al termine della quale ha inizio il sentiero, ben segnalato e facilmente percorribile. Il percorso si snoda dall'area panoramica di Coppa d’Incero su un sentiero bordato da lastre di pietra; il dislivello è minimo e conduce infine a Ponte l’Amarena e nuovamente alla statale per S.Giovanni Rotondo.

Sentiero Mergoli

I Sentieri dei Mergoli offrono invece una vista spettacolare su Baia delle Zagare e i suoi faraglioni. Il percorso è molto suggestivo e attraversa tratti di profumata macchia mediterranea alternata a uliveti, mandorleti e pinete composte principalmente da esemplari di Pino d'Aleppo.

sentiero mergoli

Il sentiero è abbastanza breve, poco meno di 3 chilometri, ma copre 140 metri di dislivello prima di scendere a mezza costa e infine raggiungere la spiaggia di Baia delle Zagare. Percorribile in ogni stagione, è però sconsigliato nel periodo estivo perché le temperature possono raggiungere livelli elevati e rendere difficoltosa l'escursione. 

Tra l'avifauna è presente il Rondone maggiore e il Rondone pallido, la Rondine rossiccia, il Corvo imperiale, il Gheppio, il Falco pellegrino e nel periodo invernale anche il Cormorano. Il sentiero ha inizio dalla litoranea Mattinata-Vieste, nei pressi dell'area campeggi di Vignanotica.

Sentiero Romandato

Il sentiero che costeggia il Torrente Romandato è molto panoramico. Si imbocca poco fuori dal centro abitato di Ischitella in direzione del Lago di Varano, fiancheggiato nel primo tratto da muretti a secco e trasformandosi per brevi tratti in una mulattiera ombreggiata in alcuni punti da un bosco composto di lecci e carpini che lasciano il posto, scendendo verso il fondovalle, a cerreti, castagni da frutto e infine estesi oliveti, fino a raggiungere il litorale a Punta Cucchiara, tra Rodi Garganico e Lido del Sole.

sentiero romandato

Il letto tortuoso del torrente Romandato, scavato tra alte pareti calcaree e caratterizzato da numerose sorgenti, è ricco di noduli di selce, utilizzata dalle popolazioni primitive insediate nella zona: non è difficile infatti rinvenire nel tratto finale del torrente manufatti in selce di epoca preistorica, trascinati a valle dalla corrente.

Bosco Quarto

Il Bosco Quarto assieme alla Foresta Umbra caratterizza il promontorio del Gargano ed è il cuore verde della Puglia con la sua estensione che copre circa 8mila ettari. I punti di accesso sono numerosi, sia da S.Giovanni Rotondo che da Monte S.Angelo e Carpino.

bosco quarto

La natura qui è maestosa, con esemplari secolari di Carpino bianco e Cerro e una ricca fauna che comprende numerose specie di uccelli, soprattutto Picchio in varie sottospecie e piccoli mammiferi come volpi, tassi e cinghiali. Una estesa rete di strade bianche consente di visitare Bosco Quarto comodamente, ed è presente una struttura agrituristica per chi desidera soggiornare e prolungare la visita.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Autentici #borghi con un fascino senza tempo #edenpuglia https://t.co/meWUmbaH6i
Una #Puglia sconosciuta e affascinante, vi aspetta per iniziare un tour emozionante, alla scoperta del periodo medi… https://t.co/ndnghB1F2M
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della #Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascin… https://t.co/i4V3Dkflds
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

Posti da visitare vicino Otranto

Posti da visitare vicino Lecce   

Vacanze in Puglia al mare, dove andare

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia, cosa vedere e cosa fare

Visitare Apricena, cosa vedere e cosa fare