Giugno 20, 2019
Booking.com

Sfruttate solo dal Novecento, ma con una storia che risale fino al tempo dei Romani, le acque termali pugliesi hanno proprietà curative riconosciute a livello medico, per trattare in particolar modo patologie respiratorie, dell'epidermide e dell'orecchio, anche nei più piccoli.

Negli ultimi anni, i centri termali in Puglia sono diventati anche un fiore all'occhiello del turismo, offrendo proposte per soggiorni benessere e di relax tra coccole e natura. Si parte dal nord della regione, proprio da un centro termale circondato da 15000 metri quadrati di area verde: le terme di Santa Margherita di Savoia, il cui nome celebra la prima regina della nascente Italia unita.

Qui il centro termale sfrutta le acque madri – riconosciute batteriologicamente pure e dal caratteristico colore rosso – provenienti dalle saline che occupano circa venti chilometri di costa. Il terreno delle saline è anche una risorsa inesauribile di fanghi curativi naturali, che proprio per questo sono utilizzati sempre nuovi dopo ogni trattamento.

Famose proprio per le proprietà curative dei fanghi, sono le terme di Torre Canne. Siamo in provincia di Brindisi, nel comune di Fasano, dove questo centro termale sfrutta acque fredde a 18°, che scorrono da undici sorgenti salso-bromo-iodiche. Tuttavia, bisogna arrivare fino al tacco dello stivale, nel magico Salento, per far godere a corpo e mente un momento di autentico benessere, in una delle cornici più suggestive della Puglia. Il palazzo in stile moresco del centro termale di Santa Cesarea sorge in cima a una scogliera che si affaccia sul canale di Otranto.

Il mare, con le onde e mille sfumature di blu, diventa un tutt'uno con il centro, che offre terapie impiegando i fanghi, i gas e le acque a una temperatura di 30°. La peculiarità di questo centro è, infatti, quella di attingere le proprie acque termali da sorgenti solfuree, che sgorgano dentro quattro grotte chiamate Fetida, Sulfurea, Gattulla e Solfatara.

L'acqua, l'elemento naturale che più caratterizza la Puglia, è quindi protagonista anche per fughe primaverili, in cui staccare dalla frenesia della città e del lavoro: un momento di pace, di amore per se stessi e per il proprio corpo.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Autentici #borghi con un fascino senza tempo #edenpuglia https://t.co/meWUmbaH6i
Una #Puglia sconosciuta e affascinante, vi aspetta per iniziare un tour emozionante, alla scoperta del periodo medi… https://t.co/ndnghB1F2M
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della #Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascin… https://t.co/i4V3Dkflds
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

Posti da visitare vicino Otranto

Posti da visitare vicino Lecce   

Vacanze in Puglia al mare, dove andare

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena