Luglio 18, 2019
Booking.com

Bari, Barletta e Castel del Monte in bicicletta

Per gli amanti della bicicletta, vogliamo proporre due interessanti itinerari cicloturistici, che permettono di scoprire le zone più caratteristiche della Puglia centrale, attraversando dapprima il territorio dell'Alta Murgia nella zona a Ovest di Barletta, e poi la campagna a Sud di Bari fino alla città costiera di Monopoli

Il primo itinerario è quello con partenza da Barletta e arrivo Castel del Montescendendo infine alla Diga del Locone, per una lunghezza di circa 110 Km. Durante la sosta a Barletta, si consiglia di visitare il sito di maggiore interesse della città, la Basilica gotica del San Sepolcro, la cui costruzione iniziò nel 1200 e nella cui piazza è posto il misterioso colosso Eraclio, una statua di bronzo alta 4,5 metri risalente al V secolo. Dopo aver visitato il vicino Duomo della città, realizzato in stile romanico, ci si può dirigere verso la cosiddetta "Cantina della Sfida", famosa per la "disfida di Barletta",  lo scontro tra cavalieri italiani e francesi che si tenne nel 1503 in questa zona.

Il percorso cicloturistico parte dalla stazione ferroviaria di Barletta; lasciato il centro cittadino si imbocca la "Strada Provinciale 12", particolarmente amata dai cicloamatori, per giungere dopo 23 chilometri al piccolo centro di Montegrosso; dopouna breve sosta si prosegue lungo la "Strada Provinciale 174", fino ad incrociare la salita che conduce a Castel del Monte, ad oltre 500 metri di quota.

Il castello, inserito nel '96 nella lista dei "Patrimoni dell'Umanità tutelati dall'Unesco" è uno dei simboli della Puglia nonché uno dei monumenti italiani più noti ed importanti. La costruzione del castello iniziò nel lontano 1240 per volere di Federico II di Svevia, che a dir di molti è anche l'architetto che progettò l'elegante struttura a base ottagonale; la storia del castello è tutt'ora avvolta dal mistero: non si sa esattamente quale potesse essere la sua funzione originaria, e la costruzione sembra ispirata all'architettura mediorientale che Federico II aveva avuto modo di conoscere durante le crociate. 

Dopo una sosta a Castel del Monte si riprende il percorso con una discesa verso Minervino Murge, seguendo la "Strada Statale 234". Minervino ha una storia molto antica: secondo la tradizione fu fondato dai soldati romani reduci della battaglia di Canne, che in questi luoghi trovarono riparo, ma altri dicono che le origini della cittadina risalgono addirittura a 2.000 anni prima.

Il centro storico del paese, detto 'Scesciola' ospita quella che si presume fosse la casa della veggente Eusapia Palladino, misteriosa figura della seconda metà dell'Ottocento. Da non perdere inoltre la grotta di San Michele, una particolare cavità carsica formatasi due milioni di anni fa e dal XVI secolo adibita a chiesa.
Da Minervino si continua a scendere lungo la "Strada Provinciale 64" fino al lago di Locone, posto al confine tra la Puglia e la Basilicata e tappa finale dell'itinerario. Il lago di Locone è stato realizzato arginando l'omonimo torrente negli anni '80, e la sua è una delle più grandi dighe in terra battuta presenti in Europa; per realizzare l'invaso è stata sommersa l'intera valle e ancora oggi al centro del lago affiorano i tetti delle abitazioni più alte. 

Oggi questo specchio d'acqua costituisce l'habitat ideale di svassi, falchi, aironi e cormorani, ed è una meta molto gettonata per la pesca sportiva. 

Il secondo itinerario che proponiamo consente di visitare l'area tra Bari a Monopoli, percorrendo un percorso di 64 Km, meno impegnativo di quello appena descritto, ma che prevede l'attraversamento di un tratto sterrato di 5 Km.

Il percorso inizia dal capoluogo pugliese, e più precisamente da largo 2 Giugno, situato a termine del "Viale della Repubblica". Oltrepassato il quartiere Mungivacca si imbocca la strada comunale "del Crocifisso", che si immerge nella campagna attraversando i centri abitati di Triggiano e Noicattaro fino a giungere a Rutigliano, comune insignito nel 2010 del titolo di "città d'arte" in virtù del suo patrimonio storico ed artistico culturale. Qui si può fare una sosta per visitare la "Chiesa collegiata di Santa Maria della Colonna e San Nicola", edificio in stile romanico la cui costruzione ebbe inizio nel XI secolo e all'interno del quale si possono osservare antiche opere d'arte.

Fuoriusciti dal paese, si prosegue in direzione Sud-Est fino ad incontrare, dopo 5 Km la Torre di Castiglione, la cui struttura a base quadrata risalente al '400, svetta dall'alto di una collina; la torre, incorniciata dalla macchia mediterranea, sorge in un punto nel quale durante il medioevo era edificato un piccolo villaggio, e ai suoi lati si possono infatti scorgere le rovine di antiche mura di cinta.

La tappa successiva è la cittadina di Castellana, ed in particolare le sue caratteristiche grotte di Castellana, che si trovano a circa due chilometri dal centro abitato. Queste affascinanti cavità sotterranee si estendono per oltre tre chilometri raggiungendo una profondità massima di circa 120 metri; è possibile visitarle grazie ad escursioni guidate per ammirare le spettacolari stalattiti.

Riprendendo il percorso si procede lungo una strada un po' sconnessa prevalentemente in discesa costeggiata da tipici muretti a secco. Arrivati a Monopoli, ultima tappa del percorso, è possibile visitare il caratteristico centro storico medievale con le sue tante chiese e il castello cinquecentesco, circondato dal mare su tre lati e dal quale si può godere di una splendida vista sulla città e sull'Adriatico.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Autentici #borghi con un fascino senza tempo #edenpuglia https://t.co/meWUmbaH6i
Una #Puglia sconosciuta e affascinante, vi aspetta per iniziare un tour emozionante, alla scoperta del periodo medi… https://t.co/ndnghB1F2M
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della #Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascin… https://t.co/i4V3Dkflds
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

Posti da visitare vicino Otranto

Posti da visitare vicino Lecce   

Vacanze in Puglia al mare, dove andare

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia, cosa vedere e cosa fare

Visitare Apricena, cosa vedere e cosa fare