Marzo 26, 2019

Visitare Ischitella, ridente borgo del Gargano

Ischitella, ridente e piccolo borgo del Parco Nazionale del Gargano, può contare su un patrimonio storico, architettonico e naturale di notevole interesse culturale.

La località pugliese è famosa per gli straordinari panorami paesaggistici, e per aver dato i natali al filosofo Pietro Giannone e al pittore Cesare Turco, e anche per l'ottima produzione di agrumi e di olio.  Al tramonto è bello fare una passeggiata per ammirare le distese di alberi di agrumi e di ulivi, da cui si ricavano eccellenti produzioni biologiche, in virtù di un clima favorevole e delle diverse sorgenti di acqua che facilitano le colture. E' anche facile lasciarsi incantare dal panorama di cui si gode dal centro abitato: dalle colline circostanti alle Isole Tremiti il colpo d'occhio è davvero eccezionale.

La parte antica del paese è caratterizzata da viuzze, vecchi palazzi, da un castello e da architetture religiose. Tutti particolari di un luogo che racchiude una storia millenaria espressa anche attraverso le antiche mura del borgo, oggi visibili solo in parte. Il castello distrutto dal terremoto del 1649, nel settecento il castello è stato ricostruito per volere del principe Francesco Emanuele Pinto. Un'antica struttura difensiva, vecchia testimonianza di una storia difficile fatta di gente valorosa e molti pericoli.

castello

Le chiese
Un giro in Ischitella è un'ottima occasione per osservare alcune interessanti architetture religiose, come la chiesa di Sant'Eustachio, eretta nel Settecento su alcune rovine causate dal terremoto.

chiesa san eustachio

La chiesa della SS. Annunziata, conosciuta anche come la chiesa del crocifisso di Varano. Costruita nel X secolo, la chiesa si trova sulle rive del lago e la sua posizione è ideale per beneficiare di una vista completa di tutto il lago di Varano. 

Il Convento di San Francesco, che si distingue per gli splendidi affreschi trecenteschi e per una singolare leggenda. Il famoso "Cipresso di San Francesco" che si trova di fronte al convento, sarebbe germogliato dal bastone piantato in terra dal santo prima di inginocchiarsi per pregare. Proprie alla religione sono legate le più antiche e sentite tradizioni popolari del luogo, espresse soprattutto con la Festa del Crocifisso di Varano che si svolge nel mese di aprile, e la Festa di Sant'Eustachio che si svolge a maggio. 

Nel corso del tour alla scoperta delle bellezze del luogo, vi consigliamo una pausa per provare una buonissima spremuta d'arancia o di limoni, o una delle molte gustose prelibatezze della zona. Un vero piacere assaggiare le orecchiette con le cime di rapa o un piatto di pesce alla brace. 

Belli anche i dintorni di Ischitella, impreziositi dal lago di Varano e dal lago di Lesina. Il primo, lungo circa 10 chilometri, è particolarmente indicato per la pesca delle anguille, le gite in barca e gli sport acquatici. Il lago di Lesina, situato tra il Tavoliere delle Puglie e il promontorio del Gargano, è invece lungo circa 22 chilometri. Nella parte orientale del lago si trova un'area protetta, la Riserva naturale Lago di Lesina. 

Difficile dunque restare indifferenti al cospetto di questo antico borgo della Puglia, circondato da una natura sorprendente e da tanti monumenti di forte richiamo turistico.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Alberobello, in provincia di Bari, deve le sue fortune ai trulli, e dal 1996 è considerato Patrimonio dell'Umanità… https://t.co/I4gq4cDpvf
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascina… https://t.co/GJExpL43e4
La storia del #barocco a #Lecce affonda le sue origini tra il XVII e il XVIII secolo, in pieno periodo della Contro… https://t.co/mgAZx6fPMS
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare