Marzo 26, 2019

Il paese di Castellaneta, distante meno di 40 chilometri dalla città di Taranto, ricade nel Parco Naturale Regionale Terra delle Gravine.

Una meta adatta per gli appassionati delle attività all'aria aperta, grazie ai differenti percorsi e itinerari che portano alla scoperta dei territori circostanti. L'insediamento domina la sottostante Gravina Grande che si sviluppa per 10 chilometri, è profonda 150 metri e raggiunge la larghezza di 300 metri. Un paesaggio suggestivo che avvolge l'antico borgo e racchiude importanti insediamenti archeologici e rupestri.

gravine
Il centro storico è di epoca medievale, un tempo era circondato da alte mura fortificate che proteggevano gli abitanti. Piccole vie e stretti vicoli caratterizzano la zona vecchia, dove si trova la Cattedrale di Santa Maria Assunta, precedentemente dedicata a San Nicola. L'edificio attuale è il risultato di numerosi rimaneggiamenti, la struttura originaria di cui rimangono poche testimonianze, venne costruita nel X secolo. 

chiesa

chiesa
Diversi lavori di ampliamento furono commissionati nel XIV secolo mentre la facciata principale è stata modificata nel 1771. Lo spazio interno è suddiviso in tre navate e quattro altari sono finemente lavorati con marmi policromi.

Un'altra importante costruzione di rilievo storico è il Palazzo Baronale, si trova proprio a ridosso della parete a strapiombo che si affaccia sulla gravina. Dalle finestre si ammira un ampio scorcio panoramico da non perdere. Il complesso è di forma quadrangolare, con un grande cortile interno. Inoltre, è possibile visitare le sale interne, per conoscere le testimonianze storiche lasciate dalle nobili famiglie che hanno vissuto in questo luogo. Dal centro del paese è possibile intraprendere alcuni dei percorsi escursionistici più suggestivi del Parco di Terra delle Gravine.

Poco distante dalla stazione ferroviaria, si trova il sentiero identificato da due colonne che porta alla Chiesa Rupestre del Padre Eterno, una struttura ipogea con rilevanti resti pittorici. Il Ponte di Santa Lucia, posto nelle vicinanze della dismessa ferrovia offre un ottima veduta per ammirare il paesaggio sulla Grande Gravina. La particolare formazione geologica ha sempre permesso alle popolazioni di sfruttare il naturale aspetto difensivo di queste zone, lasciando interessanti testimonianze nelle grotte impiegate come abitazioni, rifugi e luoghi sacri. 

La Gravina di Coriglione è facilmente raggiungibile da Castellaneta, tra alberi di quercia e di leccio si arriva alla Chiesa Rupestre di Santa Maria di Costantinopoli. Il complesso architettonico è imponente, lo spazio è distribuito in tre navate e alle pareti si possono ancora vedere i resti degli antichi affreschi religiosi. 

chiesagravina di coriglione
Sempre nei dintorni di Castellaneta c'è la cosiddetta Gravina del Porto, un sito preistorico dove sono conservati i resti di un villaggio della civiltà Peuceta, presso la località La Castelluccia. In questa zona è presente anche la Masseria del Porto dove sono state rinvenute diverse tombe antiche. Inoltre, nelle aree circostanti al paese sono presenti ben cento masserie, appartenenti a differenti epoche.

Il comune pugliese comprende anche la frazione denominata Marina di Castellaneta, meta balneare estiva, frequentata per la bellezza del litorale e il mare cristallino. Sono presenti diverse tipologie di alloggio, per soddisfare le differenti esigenze dei visitatori. Durante l'anno molti eventi e manifestazioni coinvolgono il paese, come ad esempio il Castellaneta Film Fest, un premio internazionale dedicato ai cortometraggi. Nel mese di agosto la Sagra da far'nèdd' e dei sapori di Puglia si svolge nel centro storico e rappresenta un'ottima opportunità per degustare e assaporare i prodotti genuini di queste terre. 

vicoli
Sempre in questo periodo, il 14 agosto, si svolge la Fiaccolata della Madonna Assunta, accompagnata dagli sbandieratori mentre il giorno dopo nella frazione costiera si celebra la suggestiva Processione della Madonna Stella Maris. La stagione estiva si conclude con il Rockfest, dove è possibile ascoltare i gruppi musicali emergenti pugliesi. Nel mese di maggio il paese ricorda il suo cittadino più illustre,Rodolfo Valentino. Un appuntamento che richiama per l'occasione molti personaggi del mondo del teatro e della televisione. Natura, storia, tradizioni e cultura sono gli elementi che caratterizzano queste zone da conoscere e apprezzare anche per l'ospitalità e la cordialità della gente del luogo.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Alberobello, in provincia di Bari, deve le sue fortune ai trulli, e dal 1996 è considerato Patrimonio dell'Umanità… https://t.co/I4gq4cDpvf
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascina… https://t.co/GJExpL43e4
La storia del #barocco a #Lecce affonda le sue origini tra il XVII e il XVIII secolo, in pieno periodo della Contro… https://t.co/mgAZx6fPMS
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare