Giugno 26, 2019
Booking.com

Visitare Torre Guaceto, cosa vedere e cosa fare

Torre Guaceto è una riserva naturale situata lungo la costa adriatica del Salento a soli 17 km da Brindisi.

Questa riserva naturale è compresa tra la città di Brindisi e il comune di Carovigno e San Vito dei Normanni. Una parte della riserva è stata destinata all'agricoltura ed in particolare alla coltivazione degli uliveti per la produzione di olio. La riserva di Torre Guaceto si estende per un territorio di 1000 ettari circa ed è considerata un'oasi tra la terra e il mare. Qui infatti si possono ammirare la macchia mediterranea. una zona paludosa, un'area costiera caratterizzata da dune sabbiose che si estendono sino al mare. La riserva di Torre Guaceto è suddivisa infatti in due ecosistemi principali: la riserva marina e la zona umida, ovvero l'area marina con cinque isolotti e l'area in cui si sviluppa una fitta vegetazione mediterranea, oltre che l'area palustre.

torre guaceto

La riserva marina è a sua volta suddivisa in tre aree: la zona A, B e C. La zona A  è un'area a protezione totale, e questo significa che in questa zona è vietata del tutto la navigazione, mentre le zone B e C garantiscono la balneazione e la navigazione in orari prestabiliti. La riserva naturale di Torre Guaceto è sottoposta alla tutela del WWF e quindi la visita e le attività nella riserva sono regolamentate da un apposito decreto.

torre guaceto dune
Per i turisti, il consorzio che gestisce la riserva organizza giornalmente attività di trekking, bike trekking, corsi di vela, corsi di immersione subacquea e sea watching e anche delle visite guidate presso il Centro Visite Al Gawsit e tour con il Trenino del Mare. L'itinerario di trekking è molto semplice: attraversa la macchia mediterranea con arrivo alla spiaggia, dove c'è la Torre che concorre ad uno splendido panorama. Il bike trekking invece è un percorso che si snoda tra la macchia mediterranea e i tratturi, facendo scoprire i mille volti della riserva. 

I corsi di immersione sono aperti sia ai principianti, sia ai più esperti. La guida vi farà scoprire la biodiversità di questa riserva marina e le secche della zona brindisina. Molto suggestivo è il giro con il Trenino del Mare. Un tour meraviglioso che parte dalla spiaggia di Punta Penna Grossa fino alla zona umida, per poi visitare la Torre Aragonese e la sorgente al Gaw Sit e finire la giornata con un bel bagno nella spiaggia delle conchiglie.

La Torre Aragonese risale al 1440, epoca di dominazione degli Orsini Conti di Lecce e fu costruita come strumento di difesa delle zone costiere. La sorgente di Al Gaw Sit ha una chiarissima etimologia araba e significa "luogo di acqua dolce", proprio per indicare la presenza di diverse sorgenti di acqua dolce nella zona umida della riserva.

torre guaceto riserva naturale
In quest'area protetta si trovano numerosi siti di interesse storico e culturale, come i siti archeologici di Santa Sabina. Santa Sabina è la sede della stazione postale e qui furono ritrovati numerosi reperti archeologici, tra cui tombe, monete e statue di epoca romana. Il Centro Visite al Gawsit è un centro espositivo in cui è stato riprodotto un giardino botanico e una sala con gli acquari, per far conoscere ai turisti i diversi habitat che popolano la riserva.

Numerosi sono gli eventi che ogni anno vengono organizzati nella riversa di Torre Guaceto, come la festa delle oasi del WWF, una giornata interamente dedicata alla natura e agli animali, un modo nuovo di esplorare la riserva naturale, grazie alla presenta di guide del WWF che organizzeranno degli itinerari ad hoc per adulti e bambini. 

Ogni anno si tengono anche diverse manifestazioni che promuovono i prodotti e i sapori locali, come" I mercati della Terra e del Mare a Torre Guaceto" e "Sogno di un pomodoro di mezza estate". Il primo è un percorso enogastronomico che viene organizzato verso la metà di agosto, in cui troverete stand gastronomici e laboratori per educare al cibo sostenibile. Sogno di un pomodoro di mezza estate invece è una kermesse interamente dedicata alla promozione del pomodoro fiaschetto tipico del territorio brindisino.

Torre Guaceto: un paradiso tutto da scoprire, ideale per chi ama stare a contatto con la natura

Booking.com

booking.com

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Autentici #borghi con un fascino senza tempo #edenpuglia https://t.co/meWUmbaH6i
Una #Puglia sconosciuta e affascinante, vi aspetta per iniziare un tour emozionante, alla scoperta del periodo medi… https://t.co/ndnghB1F2M
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della #Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascin… https://t.co/i4V3Dkflds
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

Posti da visitare vicino Otranto

Posti da visitare vicino Lecce   

Vacanze in Puglia al mare, dove andare

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia, cosa vedere e cosa fare

Visitare Apricena, cosa vedere e cosa fare