Marzo 26, 2019

Visitare Celle San Vito

Celle San Vito con una popolazione di soli 177 abitanti è in assoluto una delle località più piccole in Italia e quella meno abitata di tutta la regione Puglia. Le origini di Celle San Vito risalgono intorno all'anno Mille.

Inizialmente, in quel luogo vi era soltanto un piccolo convento, utilizzato dai monaci per accogliere i pellegrini che dovevano dirigersi verso la Terra Santa. A due passi, ecco la montagna nella quale nacque la cittadina. La località fu così chiamata grazie alle caratteristiche cellette di quel convento, mentre la seconda parte della denominazione, San Vito, deriva dal religioso al quale era stato dedicato il piccolo santuario della zona.

Celle San Vito subì la dominazione dei provenzali da parte di Carlo d'Angiò e proprio a seguito di questo atto in questa area vive l'unica comunità della discendenza franco-provenzale di tutta l'Italia peninsulare. La lingua provenzale viene oggi tutelata tra le minoranze linguistiche del nostro paese. Celle San Vito si contraddistingue per la presenza all'ingresso del paese di una serie di Fontanelle, la cui acqua sgorga direttamente dalle montagne circostanti. Recentemente è stata ristrutturata anche la caratteristica fontana di Celle San Vito, dotata anche di lavatoi pubblici; la passeggiata può proseguire verso Piazza Umberto I, fino a raggiungere Via Roma, al centro del paesino. Da segnalare anche Via dei Provenzali, con la caratteristica porta e una rco che un tempo costituiva l'accesso verso la fortezza della località.

Di interesse artistico culturale ci sono da visitare il Battistero risalente al Quattrocento, i resti dell'antica Chiesa Parrocchiale in Largo Muretto,  oltre che stradine e viuzze che risaltano le antiche origini medioevali del paese. Questi viottoli costituiscono la porzione medievale del paesino e sono estremamente caratteristici. Molto suggestivo è il Belvedere di Via Bisaccia, che oltre a riparare i visitatori dal vento Fauvugne, dalla sua vista scaturisce un panorama davvero suggestivo, con la possibilità di osservare anche la vicina Faeto, il monte Cornacchia e una lunga serie di boschi e foreste dove poter rganizzare allegri picnic.

Celle San Vito ospita ogni anno alcuni eventi di una certo interesse culturale. Il 13 agosto è dedicato alla festa del santo patrono della località, San Vincenzo Ferrer. Una lunga giornata che si conclude con uno spettacolo di fuochi d'artificio. Il 25 aprile è il giorno della Sagra dell'Agnello, durante la quale è la gastronomia locale la vera protagonista.

Interessante anche la Festa del Vicino, durante la quale ogni cittadino condivide la propria portata con i vicini di casa. Il 15 giugno e l'8 agosto si festeggiano San Vito, Santa Crescenza e San Modesto. Le statue dei tre santi vengono condotte in giro per il paese su degli appositi carri.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Alberobello, in provincia di Bari, deve le sue fortune ai trulli, e dal 1996 è considerato Patrimonio dell'Umanità… https://t.co/I4gq4cDpvf
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascina… https://t.co/GJExpL43e4
La storia del #barocco a #Lecce affonda le sue origini tra il XVII e il XVIII secolo, in pieno periodo della Contro… https://t.co/mgAZx6fPMS
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare