Agosto 21, 2019
Booking.com

Visitare Orsara di Puglia, cosa vedere e cosa fare

Orsara di Puglia è una deliziosa località, situata in provincia di Foggia, comprende circa 3200 abitanti e fino all'anno 1884 si chiamava Orsara Dauno Irpina.

Per gli amanti dell'arte e della cultura, Orsara di Puglia è il luogo ideale da visitare, in quanto i monumenti ed i luoghi di interesse, presenti in questo comune, sono davvero tanti e meritano di essere ammirati e conosciuti.

Fra questi vi è la Chiesa di San Nicola, costruita alla fine dell'XI secolo e ristrutturata nel 1622, trasformando gli interni secondo lo stile barocco. Da visitare vi è anche la Chiesa di Santa Maria della Neve e la Chiesa dell'Annunziata. Quest'ultima è stata costruita tra il X e l'XI secolo in stile romanico. Il Santo patrono di Orsara di Puglia è San Michele Arcangelo, ed ogni 8 maggio in paese si celebra la sua apparizione. Di notevole interesse religioso e culturale è la Grotta di San Michele, ovvero una chiesa scavata nella roccia, che è anche uno dei luoghi di culto più importanti, e soprattutto più antichi dell'Italia meridionale.

Per accedere alla chiesa, bisogna attraversare la cosiddetta "scalinata sacra" e sul fondo della navata vi è l’altare in cui è collocata la statua di San Michele. Situata in una piazzetta a forma di semicerchio nel centro di Orsara di Puglia, si può ammirare la Fontana Sant’Angelo. E' stata costruita nell'anno 1898 ed è a forma circolare con intorno varie cannelle. Il suo nome è Fontana Sant'Angelo, perché essa è adornata dalla statua dell’Arcangelo Michele.

In piazza Mazzini si trova un'altra fontana il cui nome è Fontana Nuova. Fu costruita 1547 ed anche ampliata nel 1663. In passato aveva un'importante funzione; infatti per anni fu il lavatoio pubblico che le donne utilizzavano per lavare i panni. Il Palazzo Baronale fino al 1294 fu popolato di monaci spagnoli appartenenti all'Ordine di Calatrava. Successivamente, e più precisamente nel 1524, esso venne venduto ai Guevara, i quali decisero di trasformarlo in residenza gentilizia. Bella anche Torre Guevara, che venne fatta erigere da Giovanni Guevara nel 1680. La sua forma è rettangolare e la sua struttura è in pietra.

Sono tante le manifestazioni organizzate dal comune di Orsara di Puglia. Il divertimento di certo non manca durante la festa del vino organizzata nella penultima domenica di giugno. I vini che di degustano sono tutti certificati e di qualità. Nei primi dieci giorni di giugno, inoltre, si può partecipare alla sagra dell'asparago. Oltre ad assaggiare le varie specialità gastronomiche a base di asparago, ci si può divertire ascoltando musica, danzando o assistere a spettacoli di cabaret.

Il comune di Orsara di Puglia, punta anche sullo sport. Il 2015 ha visto svolgersi ad Orsara di Puglia anche il primo trofeo città di Orsara, una bellissima gara interregionale di tiro con l’arco.

Orsara di Puglia è famosa per diffondere la cultura musicale, infatti nel 1991 nasce l'Associazione Orsara Musica e ancor prima, nel 1990, nasce l'Orsara Jazz Festival che da allora si svolge ogni anno.  Molto conosciuto in tutta Italia, esso attira più di 4000 persone ogni anno. I concerti di questo festival sono gratuiti e si svolgono nei vari luoghi del paese. Questo festival di musica jazz ha reso Orsara di Puglia un' attrazione turistica di grande interesse storico e culturale.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Autentici #borghi con un fascino senza tempo #edenpuglia https://t.co/meWUmbaH6i
Una #Puglia sconosciuta e affascinante, vi aspetta per iniziare un tour emozionante, alla scoperta del periodo medi… https://t.co/ndnghB1F2M
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della #Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascin… https://t.co/i4V3Dkflds
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

Posti da visitare vicino Otranto

Posti da visitare vicino Lecce   

Vacanze in Puglia al mare, dove andare

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia, cosa vedere e cosa fare

Visitare Apricena, cosa vedere e cosa fare