Maggio 25, 2019
Booking.com

Visitare Andria, cosa vedere e cosa fare

Andria è, con Barletta e Trani, la città capoluogo della provincia pugliese di Barletta-Andria-Trani ed ospita il consiglio provinciale. 

Fino al 2004 faceva parte della provincia di Bari ed è la quarta città pugliese per numero di abitanti (oltre 100.000), oltre ad essere la diciottesima in tutta Italia per la superficie (408 chilometri quadrati). Voci importanti dell’economia di Andria sono la produzione di olio d’oliva (la città tra l’altro fa parte dell’Associazione nazionale città dell’olio) ed il turismo.

Quest’ultimo risulta uno dei settori più importanti ed in continua espansione (sia per quanto riguarda il piano produttivo che per quello occupazionale) dell’economia cittadina. 

Andria è interessata da un intenso afflusso turistico grazie alla presenza del Castel del Monte, che sorge su di una collina poco distante dall’abitato. Dichiarato nel 1996 patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e simbolo di Andria e dell’intera regione Puglia, Castel del Monte è conosciuto in tutto il mondo perché è stato scelto come effige per la moneta da 1 centesimo di euro.

Andria, inoltre, è conosciuta come la "città dei tre campanili". La città di Andria sorge nella parte inferiore del pendio delle Murge, a 151 metri di altitudine e ad appena 10 chilometri di distanza dal Mar Adriatico.

   

Nelle vicinanze dell’abitato si apre una depressione di origine carsica di notevoli dimensioni, chiamata Gurgo: al suo interno cresce una flora varia ed abbondante, mentre le grotte che vi si trovano erano usate anticamente come ipogei.

La Grotta della Trimoggia, invece, era utilizzata per i riti in onore della Madonna. 


l territorio intorno ad Andria si caratterizza per alcune lame (antichi letti di fiumi in secca), per le grandissime distese di vigneti ed uliveti (favoriti dal clima mediterraneo) e per il Canale Ciappetta-Camaggio (una rete di canali di bonifica che parte dalla città).

Luoghi di Interesse

Buona parte del territorio di Andria (12.000 ettari) fa parte del Parco Nazionale dell’Alta Murgia. Andria è una città che ospita monumenti storici, artistici ed architettonici di gran pregio. Tra essi, come già accennato, il più importante e conosciuto è il Castel del Monte. Risalente al XIII secolo e fatto costruire dall’imperatore Federico II di Svevia, presenta un’unica trifora rivolta in direzione della città, che domina dall’alto della collina. Altri luoghi di grande interesse turistico sono il Palazzo Ducale (in origine una residenza fortificata, che è stata trasformata in palazzo nobiliare nel XVI secolo), l’ottocentesco Palazzo Ceci Ginistrelli ed Palazzo Comunale.

 

Quest’ultimo, fatto costruire da Federico II di Svevia al suo ritorno dalla sesta crociata (1230), ospitava un convento dell’ordine francescano. Quando, nel 1813, il re delle Due Sicilie e cognato di Napoleone Gioacchino Murat, soppresse per legge tutti i conventi, il palazzo ebbe una destinazione laica e divenne la sede del comune di Andria (funzione che svolge ancora oggi).

Altri monumenti costruiti per ordine di Federico II sono la Torre dell'Orologio e la Porta S. Andrea (detta anche Arco di Federico II): il sovrano, di ritorno dalla sesta crociata, scoprendo che la città gli era ancora fedele, fece erigere la porta, facendovi scolpire le famose parole di dedica alla comunità. Infine, sono da visitare Piazza Vittorio Emanuele (in origine si chiamava piazza Catuma, dato che sotto di essa vi sono alcune catacombe) ed il complesso di Andria sotterranea. Questa è costituita da una rete di cunicoli e resti sotterranei di antiche abitazioni che risalgono al periodo medievale. Le grotte e le stanze murate in pietra (alcune con colonne ed archi) si snodano sottoterra per tutto il centro storico.

Passando alle architetture religiose, la più rappresentativa di Andria è la Cattedrale, risalente al XII secolo (mentre la sua cripta, chiamata anche San Pietro in Cattedrale, è molto più antica, dato che risale al VII secolo). Al suo interno si trovano le tombe di due mogli di Federico II (Isabella d'Inghilterra e Jolanda di Brienne) e le reliquie di San Riccardo e della Sacra Spina di Gesù. Alla Cattedrale appartiene uno dei tre campanili della città, eretto al posto di una torre longobarda. Il secondo campanile è quello barocco della Chiesa di San Domenico , mentre il terzo è stato costruito nel 1772 accanto alla Chiesa di San Francesco, risalente al XII secolo.

 

Eventi

Infine, Andria ospita numerosi festival e manifestazioni culturale ed enogastronomici. Tra i più importanti troviamo il Festival internazionale Castel dei Mondi, che si tiene da agosto a settembre, preceduto da un'anteprima a luglio. Il festival è interamente dedicato al teatro e prevede una serie di spettacoli di ogni tipo per più di una settimana, che si svolgono in contemporanea all'interno del Castel del Monte e del centro storico di Andria. Altre manifestazioni importanti sono Biol (concorso internazionale riservato agli oli extravergini di oliva biologici) e la Fiera d'aprile, che si tiene ogni anno dal 23 al 30 aprile fin dal 1438.

booking.com

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Autentici #borghi con un fascino senza tempo #edenpuglia https://t.co/meWUmbaH6i
Una #Puglia sconosciuta e affascinante, vi aspetta per iniziare un tour emozionante, alla scoperta del periodo medi… https://t.co/ndnghB1F2M
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della #Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascin… https://t.co/i4V3Dkflds
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare