Marzo 26, 2019

Corato è una graziosa cittadina della provincia di Bari, situata sulle pendici orientali delle Murge. E' un territorio semi-roccioso ricco di vegetazione spontanea alternata ad uliveti, mandorleti e vigneti.

Le testimonianze archeologiche confermano che la cittadina era abitata sin dall'età del bronzo e numerose sono infatti le necropoli ritrovate in questa zona, risalenti proprio a quell'epoca. Il borghetto di Corato ha invece una chiara origine medievale, le cui mura risalgono all'epoca normanna, nell'XI secolo.

La città ha molto da offrire dal punto di vista storico-culturale. Da vedere assolutamente la Chiesa madre di Santa Maria Maggiore, la Chiesa della Madonna delle Grazie e la Chiesa e Convento del Carmine. La Chiesa madre fu costruita nel 1139, ma purtroppo oggi sono pochi i resti dell'architettura originaria a causa del restauro dopo il terremoto del 1629. La Chiesa della Madonna delle Grazie invece è una chiesa rurale di epoca settecentesca, situata in contrada Bracco, che collega Corato a Ruvo. La Chiesa e il Convento del Carmine sono estremamente importanti per Corato perchè il culto del Carmine è molto sentito in questa zona e ci sono testimonianze in proposito sin dal XVII secolo.

Numerosi sono i Palazzi della città che testimoniano le antiche sedi del potere di Corato: Palazzo Gioia, Palazzo De Mattis, Palazzo Lamonia, Palazzo Catalano, Palazzo Gentile Griffi e Palazzo Spallucci. Tra tutti i palazzi, degno di nota è il Palazzo De Mattis soprannominato il "Palazzo dalle pietre pizzute" per la particolarità delle bugne a punta di diamante con cui è stato rivestito il palazzo. L'edificio è un esempio di architettura rinascimentale in Puglia, e appartiene a Patroni Griffi.

La città fa parte dei comuni dell'Alta Murgia, un parco naturale in cui potrete cogliere l'occasione di fare delle splendide visite guidate. L'Alta Murgia si estende per 68.000 ettari circa ed è caratterizzata da formazioni rocciose su cui cresce la tipica vegetazione mediterranea, fitti boschi e aree steppose. Il Parco organizza anche delle escursioni guidate e offre ai suoi ospiti la possibilità di effettuare dei tour in mountain bike, in percorsi di alta difficoltà. 

Partendo da Corato è anche possibile fare un escursione verso le necropoli di S. Magno. L'itinerario parte dalla stazione di Corato e arriva direttamente alla necropoli, risalente al VII secolo a.C. e situata nella contrada di S. Magno a soli 13 km da Corato. La necropoli rappresenta un esempio di area sepolcrale, nelle cui tombe sono stati rinvenuti degli oggetti in bronzo e in ferro e numerosi vasi.

L'area dell'Alta Murgia è collegata anche da una pista ciclabile, che permette di raggiungere i principali comuni di questa zona, attraverso dei circuiti percorribili in bicicletta. I percorsi da attraversare con la vostra bicicletta partendo da Corato sono: "I luoghi di Federico II" che percorre la città di Trani, Andria, Castel del Monte, Corato, Ruvo di Puglia e Bisceglie; "Pedalando nelle Murgie" che da Ruvo di Puglia passa verso Corato, Poggirosini e Gravinia di Puglia.

Un altro itinerario culturale molto apprezzato dai turisti di Corato è "Alla scoperta del misterioso popolo degli ipogei" che vi condurrà in questo magnifico dolmen del XIV sec. a.C. formato da grandi lastre di pietra poste verticalmente e ricoperte da un lastrone. Il dolmen è un esempio di monumento funerario con la forma di una tomba a galleria. Attorno al Dolmen è stata costruita una leggenda: pare infatti che questo monumento sia stato costruito a Corato da alcuni giganti che volevano dare prova della loro incredibile forza.

Corato è nota anche per alcuni eventi che si ripetono ogni anno: il Concorso musicale Euterpe che si ripete dal 1999 nel mese di giugno ed è una manifestazione internazionale che riunisce i talenti emergenti; il festival "La nota d'oro" nel mese di luglio per riscoprire i talenti di tutta Italia. Da non perdere nemmeno il Carnevale coratino, particolarmente apprezzato per lo stile dei costumi e il numero di maschere che vi partecipano. Nel corso della sfilata infatti potrete ammirare le antiche maschere di Corato: i Panzoni, le Vecchierelle e gli Sceriffi.

Questa piccola cittadina pugliese vi incanterà con i suoi resti archeologici e le bellezze naturali dei boschi che la circondano. E' una meta perfetta per tutti i turisti: siano essi in cerca di cultura, arte o escursioni naturalistiche o sportive.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Alberobello, in provincia di Bari, deve le sue fortune ai trulli, e dal 1996 è considerato Patrimonio dell'Umanità… https://t.co/I4gq4cDpvf
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascina… https://t.co/GJExpL43e4
La storia del #barocco a #Lecce affonda le sue origini tra il XVII e il XVIII secolo, in pieno periodo della Contro… https://t.co/mgAZx6fPMS
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare