Marzo 26, 2019

Minervino Murge (il nome deriva forse dalla presenza di un antico santuario dedicato a Minerva) è un paese della Puglia situato nella provincia di Barletta-Andria-Trani ed il cui territorio è fa parte del Parco Nazionale dell'Alta Murgia. 

Minervino Murge sorge proprio sull'ultimo gradino calcareo che si affaccia sul bacino del fiume Ofanto (in particolare sulla Fossa Premurgiana, un suo tributario); questo dosso è noto con il nome di Balcone delle Puglie, proprio a causa della sua posizione da cui si gode un bellissimo panorama sulle montagne della Basilicata, sul Tavoliere delle Puglie, sul promontorio del Gargano e sul golfo di Manfredonia.

Tra gli itinerari naturlistici di maggiore interesse ci sono il Lago artificiale Locone (creato dalla seconda diga in terra battuta per grandezza in tutta Europa) e il Bosco di Acquatetta. Quest'ultimo si estende tra Minervino Murge e Spinazzola, all'interno del Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Con la sua estensione (più di 1000 ettari) è il più bosco più grande della provincia ed il secondo della regione Puglia. Di nuovo impianto (cioè non autoctono), è un bosco di conifere interessato dal massimo grado di protezione e in cui vivono numerosissime specie di uccelli, cinghiali e lupi. Per questi motivi, è una meta molto apprezzata dagli escursionisti e dagli amanti del running e del trekking. Molto interessante è anche la grotta di San Michele, cavità carsica formatasi 2 milioni di anni fa e che ha un grande valore speleologico, storico e artistico. Il suo nome, infatti, deriva dal fatto che anticamente era un luogo di culto intitolato a San Michele Arcangelo, ma secondo la leggenda in tempi ancora più remoti era dedicata a Minerva.

Dal punto di vista monumentale e storico, Minervino Murge è dotata di numerose architetture, sia religiose che civili. Tra tutte spicca la Cattedrale, dedicata alla Vergine Assunta: costruita nel Medioevo (si ignora la data esatta o il periodo), è stata quasi completamente ricostruita tra il '500 e il '600. All'epoca fu realizzato un bellissimo campanile di pietra: crollato in epoca recente, fu ricostruito nel 1924.


Molto bella è la Chiesa dell'Immacolata Concezione, realizzata alla fine del'700: ha due campanili e una facciata barocca con fastigio. Da visitare ci sono il Castello (costruito nel '300, è stato pesantemente rimaneggiato e trasformato nella sede del municipio) e il Faro votivo della villa comunale, che commemora i martiri di Puglia: il suo nome deriva dal fatto che, fino ad alcuni anni fa, sulla sua cima vi era una lanterna visibile nel raggio di 80 chilometri.

Nell'itinerario enogastronomico, invece, non possono mancare alcuni vini locali e cibi tradizionali (ad esempio, il pane di Altamura, il fungo Cardoncello e il Pallone di Gravina). Tra i vini, il più famoso è il Castel del Monte (a marchio DOC), che prende il nome dal castello fatto costruire nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Vino molto versatile, è prodotto solo a Bari e nella provincia di Barletta-Andria-Trani.

Sempre di produzione locale è il Pallone di Gravina, un formaggio a pasta cruda filata semiduro a base di latte bovino crudo. Prodotto Tradizionale Regionale e di origini antichissime, è uno dei formaggi più apprezzati nell'Italia meridionale e viene utilizzato come companatico o antipasto.

Infine, l'itinerario culturale non può tralasciare gli eventi e le manifestazioni locali e tradizionali. I più importanti sono il cosiddetto Carnevale Minervinese, la festa del santo patrono (San Michele Arcangelo) e l'Estate Minervinese, serie di manifestazioni di vario genere in agosto.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Alberobello, in provincia di Bari, deve le sue fortune ai trulli, e dal 1996 è considerato Patrimonio dell'Umanità… https://t.co/I4gq4cDpvf
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascina… https://t.co/GJExpL43e4
La storia del #barocco a #Lecce affonda le sue origini tra il XVII e il XVIII secolo, in pieno periodo della Contro… https://t.co/mgAZx6fPMS
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare