Marzo 26, 2019

Modugno è un comune della provincia di Bari, situato nell'entroterra, a pochi Km di distanza dal capoluogo pugliese. Modugno ha una morfologia pianeggiante anche se, in realtà, vede una leggera pendenza in direzione della Murgia barese.

Le sue origini risalgono, con ogni probabilità al periodo preistorico, tuttavia è stato solo nel medioevo che Modugno è divenuta una città. In seguito subì la dominazione dei normanni, poi quella sveva. Per quanto riguarda il nome "Modugno", in base alle ricerche effettuate, la denominazione risalirebbe alla sua equidistanza dalle città di Bari e di Bitonto.

Tra gli itinerari da visitare, di notevole interesse è il Santuario di Santa Maria della Grotta; rappresenta un insediamento religioso molto suggestivo. Il Santuario di Santa Maria della Grotta sorge in quella che fu un'Abbazia Benedettina. Molto belli gli affreschi del '300 e il gruppo scultorio, avente come tema quello della Pietà.  Altra chiesa importante, risalente all'anno Mille, è quella di Maria Santissima Annunziata. Oltre alla facciata, caratterizzata da una certa sobrietà e realizzata secondo i dettati dello stile tardo rinascimentale, può contare sulla presenza di un campanile che raggiunge i 60 metri di altezza. Quest'ultimo costituisce un esempio importante di architettura in stile romanico-pugliese.

Nel centro storico di Modugno è possibile  ammirare un numero importante di edicole votive, tipiche strutture di carattere architettonico, di dimensioni molto contenute, che ospitano al loro interno simboli religiosi. In particolare, ricordiamo quelle dedicate alla Madonna di Costantinopoli, al Suffragio e alla Natività. Non mancano testimonianze di architettura civile che meritano qualche scatto fotografico.

Il Palazzo Angarano-Maranta, eretto nel XVII secolo, Palazzo Crispo, terminato due secoli più tardi, Palazzo del Municipio, che un tempo rappresentava l'Ex Monastero di Santa Maria della Croce, il castello di Balsignano, costruito nel XV secolo, che colpisce per la sua struttura decisamente massiccia e per la presenza all'interno, di un affresco che ha come soggetto la Madonna, seduta sul trono con il bambino.

La Sala del Sedile dei nobili, situato nella piazza omonima è il palazzo che meglio rappresenta la città di Modugno. Nel XVIII secolo è stato aggiunto al palazzo un campanile, dotato di merlatura alla guelfa, che ospita l'orologio e 2 campane.

E poi, non molto lontana dalle mura occidentali, c'è la Villa Comunale di Piazza Garibaldi; la particolarità di questa costruzione è data dal fatto di essere realizzata in una piccola depressione naturale, nota come il Votàno. Al suo interno, ad attirare la curiosità dei turisti è la pizzicara, ossia una cisterna, affiancata dal Monumento ai Caduti. Realizzato da Vitantonio De Bellis, presenta una donna che ha perso i suoi affetti principali, raffigurati da un soldato ucciso e da un reduce; la statua, posta su un piedistallo in pietra, è in bronzo.

Gli eventi che caratterizzano la città nel corso dell'anno sono la festa patronale dedicata alla Madonna Addolorata, mentre il 19 marzo si celebra la festa di San Giuseppe con un Falò.  Subito dopo l'estate, nel mese di settembre, si svolge, invece, la Sagra del Calzone.

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Alberobello, in provincia di Bari, deve le sue fortune ai trulli, e dal 1996 è considerato Patrimonio dell'Umanità… https://t.co/I4gq4cDpvf
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascina… https://t.co/GJExpL43e4
La storia del #barocco a #Lecce affonda le sue origini tra il XVII e il XVIII secolo, in pieno periodo della Contro… https://t.co/mgAZx6fPMS
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia

Apricena

Visitare Ascoli Satriano

Biccari e Alberona

Visitare Bovino, cosa vedere e cosa fare