Gennaio 28, 2020
Booking.com

Visitare Ruvo di Puglia, cosa vedere e cosa fare

Ruvo di Puglia in provincia di Bari, fa parte del Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Il territorio ha l'aspetto tipico delle aree carsiche pugliesi, con doline e valli carsiche, ed essendo parte della comunità montana dell'Alta Murgia, sorgono numerosi vigneti e uliveti e alberi di quercia.

Ruvo di Puglia è una città d'arte, ricca di reperti e di monumenti, che testimoniano il florido passato della cittadina. 

I principali monumenti della città sono: la Chiesa di San Domenico, la Cattedrale e il Castello. La Chiesa di San Domenico fu costruita nel 1560 e chiusa nel 1809 e fu temporaneamente adibita a teatro e a caserma. Solo nel 1819 la chiesa fu riconsacrata su richiesta dei cittadini di Ruvo di Puglia. La Cattedrale presenta una struttura gotico-romanica, fu realizzata tra il XII e il XIII secolo e rappresenta il cuore della città.

Il Castello si trova nella zona nord-occidentale di Ruvo di Puglia, è una struttura probabilmente di origine normanna e in passato era usata come strumento di difesa. Dell'antica struttura oggi è rimasta solo la torre quadrangolare e il settore centrale. Il sottosuolo di Ruvo di Puglia è ricco di testimonianze archeologiche. Infatti nel corso dei secoli sono state scoperte numerose necropoli, abitazioni di epoca ellenistica, resti di insediamenti neolitici ed una tomba risalente al IV secolo a.C. 

Tutti i reperti sono stati custoditi al Museo Jatta. Qui potrete trovare ad esempio, ceramiche e terracotte di varie epoche storiche. Di particolare interesse è la Grotta di San Cleto, un'antica cisterna romana collocata all'interno dell'ipogeo della Chiesa del Purgatorio di Ruvo di Puglia. Probabilmente la struttura oltre ad approviggionare la città con l'acqua, è stata utilizzata in passato come rifugio per i cristiani. La cisterna è stata formata scavando la pietra ed il tufo e vi si accede scendendo ben 29 gradini. All'interno si trova anche una cripta con la statua di San Cleto e delle fonti battesimali.

Una struttura molto comune nel territorio di Ruvo di Puglia è lo jazzo, un recinto per le greggi di pecore, che in passato era molto comune nei territori della Murgia e del Gargano. A sud di Ruvo si può sservare lo Jazzo Pagliara, che è costituito da un muro a secco, circondato da lastre di pietra e da una casa del massaro di soli due vani. Sebbene sia in rovina, questo jazzo fa parte degli edifici da tutelare all'interno del Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Un altro jazzo è Jazzo Pilella, risalente al XIX secolo, questa struttura è costituita sia da un'ampia casa rurale sia da mura a secco.

Ruvo di Puglia non è solo arte e archeologia, ma offre ai suoi turisti anche numerosi itinerari naturalistici. Innanzitutto la città è collegata ad altri comuni pugliesi tramite una pista ciclabile di 64.5 km. Questo itinerario attraversa infatti i paesi della bassa Murgia e da Ruvo è possibile giungere fino a Molfetta e tornare indietro verso Terlizzi, Bitonto e S. Spirito.

All'interno del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, potrete invece percorrere in bici un percorso guidato che dal centro abitato di Ruvo arriva fino a Tratturello Regio. Il percorso è lungo solo 9 km e parte dalla stazione di Ruvo fino a raggiungere Tratturello Regio, passando attraverso uliveti e mandorleti. Un itinerario davvero incantevole che collega l'area protetta con l'area urbana di Ruvo di Puglia. Inoltre, periodicamente, il Parco Nazionale dell'Alta Murgia organizza dei percorsi in mountain bike per visitare il parco, come ad esempio la ciclovia "Jazzo Rosso, S. Magno, Castel Monte" che collega Torre dei Guardiani, Bosco Scoparella e Ruvo di Puglia.

Tra le altre attività nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia vengono organizzate delle serate di osservazione astronomica o serate di trekking al calar delle stelle, muniti di torcia e scarpe comode. Se si vuole partecipare a queste attività, occorre prenotare in anticipo comunicando la propria adesione all'Ente che gestisce il Parco.

booking.com

Newsletter

Sempre informati sulle ultime novità, sulle offerte, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora.

Tweets

Autentici #borghi con un fascino senza tempo #edenpuglia https://t.co/meWUmbaH6i
Una #Puglia sconosciuta e affascinante, vi aspetta per iniziare un tour emozionante, alla scoperta del periodo medi… https://t.co/ndnghB1F2M
Gravina di Puglia è una delle località nel cuore della #Puglia, che racchiude in seno tesori inesplorati e affascin… https://t.co/i4V3Dkflds
Segui Eden Puglia su Twitter

Post Gallery

Posti da visitare vicino Otranto

Posti da visitare vicino Lecce   

Vacanze in Puglia al mare, dove andare

La Cattedrale di Foggia

Il Duomo di Otranto e i suoi segreti

I Messapi: i primi “salentini” della storia

Il Castello aragonese di Taranto, un guardiano della storia

Visitare Accadia, cosa vedere e cosa fare

Visitare Apricena, cosa vedere e cosa fare